Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane

Torna indietro ▬

Comunicati Stampa

La sezione è dedicata alla diffusione dei comunicati stampa più rilevanti.






23 Dicembre 2015


MODIFICHE ALLA LEGGE STATALE 157/92


l Parlamento italiano ha approvato in via definitiva il collegato ambientale che, all'articolo sette, affronta la questione del contenimento delle popolazioni dei cinghiali nelle aree protette e la questione degli appostamenti ad uso venatorio.

 

Dopo quanto fatto in Veneto su iniziativa del Presidente della Terza Commissione regionale permanete Sergio Berlato, dove è stata affrontata concretamente la questione attraverso l'approvazione della legge regionale n. 20 del 2015 che ha normato gli appostamenti precari ad uso venatorio, anche a livello nazionale si è deciso di porre rimedio ad un vuoto normativo che ha creato non pochi problemi ai praticanti dell'attività venatoria.

 

Attraverso queste due normative, si dovrebbe porre la parola fine a tutte le strumentalizzazioni del mondo animal ambientalista che aveva utilizzato ad arte una soggettiva interpretazione delle normative di natura edilizia e di natura paesaggistica, costringendo i cacciatori che praticavano l'attività venatoria da appostamento ad adempiere a fastidiosi ed onerosi obblighi di natura burocratica.

 

 

 

Anche questo è da considerarsi come un importante passo avanti nell'intento di restituire al mondo venatorio una parte di quella dignità che gli è stata indebitamente negata.

 

 

 

Maria Cristina Caretta

 Presidente nazionale Confavi

PROCEDURA PER L'UTILIZZO DEI COMMENTI
Il sito confavi.it mette a disposizione dei suoi utenti la possibilità di commentare le notizie pubblicate. Per lasciare un commento basta cliccare sul pulsante apposito e compilare tutti i campi richiesti nel formulario.

Al termine dell'operazione vi verrà spedita una mail all'indirizzo specificato durante la compilazione con un link necessariamente da seguire per rendere effettivo il commento.
SOLO DOPO AVER CONFERMATO il vostro commento sarà visibile nel sito.



GRAVATAR
Grazie al sito gravatar.com è possibile identificare il proprio profilo tramite un'immagine a vostra scelta.
L'implementazione non richiede registrazioni o procedure particolari, è sufficiente andare sul sito www.gravatar.com e aggiungere la foto che avete scelto facendola corrispondere ad una vostra mail.
 Inserisci un commento


0 commenti

Governo ItalianoSergio Berlatospeciale SIC & ZPS IZSVe - informazioni sull'influenza aviaria

migratoria.itilcacciatore.comiocaccio.itACR Associazione cultura rurale.itFCR Fondazione cultura rurale.it


|  Website Credits  |