Confederazione delle Associazioni Venatorie Italiane





FACEBOOK - profilo di Confavi
ricerca nel sito

Torna indietro ▬

Comunicati Stampa

La sezione è dedicata alla diffusione dei comunicati stampa più rilevanti.




06 Luglio 2016


IL GOVERNO SFERRA UN ALTRO COLPO AL MONDO VENATORIO


Giovedì 30 giugno 2016, nel silenzio più assoluto, la Camera dei Deputati, in seconda lettura, approva la Legge europea 2015-2016 e sferra un altro colpo al mondo venatorio.

Ecco il testo approvato dal Parlamento italiano:

 

All’ART. 31. (Disposizioni relative alla protezione della fauna selvatica omeoterma e al prelievo venatorio. Caso EU Pilot 6955/14/ENVI). 1. All’articolo 12 della legge 11 febbraio 1992, n. 157, dopo il comma 12 è aggiunto il seguente: « 12-bis. La fauna selvatica stanziale e migratoria abbattuta deve essere annotata sul tesserino venatorio di cui al comma 12 subito dopo l’abbattimento ».

 Giovedì 30 giugno 2016, nel silenzio più assoluto, la Camera dei Deputati, in seconda lettura, approva la Legge europea 2015-2016 e sferra un altro colpo al mondo venatorio.

Ecco il testo approvato dal Parlamento italiano:

 

All’ART. 31. (Disposizioni relative alla protezione della fauna selvatica omeoterma e al prelievo venatorio. Caso EU Pilot 6955/14/ENVI). 1. All’articolo 12 della legge 11 febbraio 1992, n. 157, dopo il comma 12 è aggiunto il seguente: « 12-bis. La fauna selvatica stanziale e migratoria abbattuta deve essere annotata sul tesserino venatorio di cui al comma 12 subito dopo l’abbattimento ».

 

Con questa nuova modifica alla L.S. 157/92 tutti i cacciatori italiani dovranno annotare il capo prima ancora di averlo incarnierato.

Questa scellerata modifica creerà una serie interminabile di contenziosi perché obbligherà tutti i cacciatori italiani ad annotare il capo nel proprio tesserino venatorio prima ancora di sapere se potranno incarnierarlo.

Riteniamo che, con questa modifica, il Governo abbia oltrepassato il limite della decenza.

 

 

Il Presidente Confavi

Maria Cristina Caretta

 

 

 

PROCEDURA PER L'UTILIZZO DEI COMMENTI
Il sito confavi.it mette a disposizione dei suoi utenti la possibilità di commentare le notizie pubblicate. Per lasciare un commento basta cliccare sul pulsante apposito e compilare tutti i campi richiesti nel formulario.

Al termine dell'operazione vi verrà spedita una mail all'indirizzo specificato durante la compilazione con un link necessariamente da seguire per rendere effettivo il commento.
SOLO DOPO AVER CONFERMATO il vostro commento sarà visibile nel sito.



GRAVATAR
Grazie al sito gravatar.com è possibile identificare il proprio profilo tramite un'immagine a vostra scelta.
L'implementazione non richiede registrazioni o procedure particolari, è sufficiente andare sul sito www.gravatar.com e aggiungere la foto che avete scelto facendola corrispondere ad una vostra mail.
 Inserisci un commento


2 commenti

Marcello
Inserito domenica 14 agosto 2016, 08:33:00
Una cosa veramente indegna.. possibile che associazioni e altri rami del settore non muovano mai un dito e gli interessi solo prendere la quota associativa?

Claudio
Inserito sabato 13 agosto 2016, 21:41:27
Con una disposizione del genere ritengo che non ci siano commenti. praticamente ogni cacciatore deve portarsi al seguito oltre ad un geometra che gli indichi i confini delle varie zone e/o Atc anche un ragioniere per le annotazioni contabili. Se vengono abbattuti 7 tordo si dovranno utilizzare 7 caseĺle? Ci vorrà un vero e proprio libro giornale come quello ddi Fra Luca Pacioli che inventò il metodo contabile della partita doppia. La caccia così non è più un'attività di svago. Che amarezza dopo 34 licenze